Grazzano Visconti, il borgo medievale a Piacenza, i consigli sui ristoranti

Grazzano Visconti: il borgo medievale da visitare

Grazzano Visconti, il borgo medievale che si trova a Piacenza, nel post trovi i miti e i consigli per visitare un luogo incredibile con tanti ristorati provati e recensiti per te.

di , | Cosa Fare

Quando si parla di viaggio si parla generalmente di luoghi. Nel borgo di Grazzano Visconti, nel piacentino, si può invece viaggiare nel tempo. Il piccolo borgo si sviluppa intorno ad un castello di epoca medioevale, fatto costruire da Giovanni Anguissola, sposo di Beatrice Visconti, a sua volta sorella del celebre Gian Galeazzo Visconti, duca di Milano.

grazzano-visconti-emilia-romagna

Era il 1395 e mentre le prime pietre del grande Duomo venivano poste nella piazza principale del capoluogo, qui, come in altre roccaforti, sorgeva uno dei diversi castelli di famiglia a scopo difensivo.
Fu trasformato in residenza nel ‘600, poi abbandonato.
Quando ritornò nelle mani dei Visconti subì un puntuale restauro da parte del duca Giuseppe che di sicuro non si sottrasse alla moda del suo tempo. Secondo i dettami di quest’epoca, valorizzazione, restauro e ampliamento del borgo furono progettati in perfetto stile neo-medievale, con tocchi gotici ed eclettici: un gioiello unico che merita certamente una visita!

grazzano-visconti-piacenza

Quando andare

Il borgo è accessibile tutto l’anno, ogni stagione offre eventi a tema, di carattere storico o eno-gastronomico organizzati dalla Pro-Loco e dalla compagnia Consilium Medievale. A Maggio, l’ultima domenica del mese, si svolge l’evento cardine, Il Corteo Storico con il Torneo a Cavallo (in questa occasione è prevista una tariffa di ingresso al borgo, che negli altri giorni dell’anno è invece gratuito).

Come arrivare

Dall’autostrada A1 e A21, uscita Piacenza Sud. Prendendo la tangenziale si segue per Bettola-Stadio e a seguire Stadio-Grazzano V.
Si seguono per finire le indicazioni verso Val Nure, 10km fino a Grazzano V. Il parcheggio è ampio e gratuito durante la settimana. Nei weekend prevede una tariffa di 2€ per le moto, 3€ per le auto.

grazzano-visconti-case

Cosa vedere

La famiglia non permette ad oggi l’accesso al castello, ma il borgo è libero e visitabile in qualunque momento. Camminando per le sue vie ci si imbatte gradualmente nei punti di maggiore interesse: il Palazzo dell’istituzione, il Teatro, la Chiesa gotica, l’ex Asilo, i portici di via Carla Erba e la Cortevecchia, con le botteghe artigiane e il Museo all’aperto degli strumenti agricoli.
Infine il parco del castello: dalla bottega di Mastro Gufo in piazza Gian Galeazzo Visconti partono visite guidate (7€ intero, 4€ bambini, 6€ ridotto over 65)

grazzano-visconti-dettagli

Cosa mangiare

All’interno del borgo sono aperti tutto l’anno bar e ristoranti. “Lo Scudiero” offre pizza cotta in forno a legna e menu ristorante, il Bar “Aloisa” propone invece panini farciti al momento nella piccola salumeria annessa. Entrambi i locali vedono riversarsi fiumi di persone nelle giornate di maggiore affluenza, per cui è meglio, a mio avviso, anticipare l’orario del pranzo se si vuole accedere con facilità ai locali.
Una valida alternativa può essere la panetteria che sforna pizze e focacce per tutto il corso della giornata, oppure (per il visitatore che non vuole dedicare troppo tempo alla pausa!)  l’area “pranzo al sacco”  allestita nel piccolo parco all’ingresso, con tavoli e panche a libero utilizzo.

Ultimo ma importantissimo avvertimento: si dice che a Grazzano V. viva ancora oggi lo spettro della giovane Aloisa, tradita dall’amato e morta per il dispiacere.. per evitare che ad altre sfortunate fanciulle capiti lo stesso, il fantasma manda un avvertimento: i cellulari degli uomini infedeli non hanno campo in nessun punto del borgo. Fate attenzione!

© 2016 - Riproduzione riservata

Mappa

Mini guida

Mini guida di Reggio Emilia

Cosa vedere a Reggio Emilia

Reggio Emilia è una delle cittadine di origine romana nate lungo la via Emilia, non è molto conosciuta a livello turistico, probabilmente anche per...

Dove mangiare

L’Artiste Bistrot a Sesto Fiorentino, un bistrot a Firenze

L’Artiste Bistrot a Sesto Fiorentino, un bistrot a Firenze

Sesto Fiorentino, periferia di Firenze però con una storia, non un quartiere dormitorio ma una piccola città con le sue tradizioni, i...

Nud e Crud a Rimini, la piadina cool

Nud e Crud a Rimini, la piadina cool

Che Rimini sia la patria della piadina romagnola è risaputo ormai. Diversi sono i locali dove mangiare la buona piada nella città di Rimini, ma di...

La Piadina Dalla Lella, da Rimini a New York

La Piadina Dalla Lella, da Rimini a New York

Chi non ha mai assaggiato una piadina o un cassone dalla Lella? Chi è stato a Rimini lo sa, “Dalla lella” è uno dei punti di riferimento...

Dove dormire

Tra nobili e contadini all’AD di campagna, Castello di Casigliano

Tra nobili e contadini all’AD di campagna, Castello di Casigliano

Fare della semplicità rurale il proprio concept di sviluppo, questa è una delle caratteristiche che accomuna gli alberghi diffusi di campagna....

Romantik Hotel Post a Bolzano

Romantik Hotel Post a Bolzano

L’inverno incorona il Romantik Hotel Post di Nova Levante-Carezza, Bolzano, “Re delle nevi”. L’hotel con gli sci ai piedi gode di una...

Umbria, dormire al Parco dei Cavalieri a Petrignano di Assisi

Umbria, dormire al Parco dei Cavalieri a Petrignano di Assisi

Abbiamo scelto per tornare in Umbria una ricorrenza familiare, quindi un puro caso, ma il periodo dalla metà di maggio a fine mese, si è rivelato...

Meteo

Italia
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!