Ginevra, cosa fare e cosa vedere nella città vecchia: 5 consigli per un giorno

5 cose da fare a Ginevra

5 cose da fare a Ginevra

Ginevra e la sua città vecchia, Ginevra e le cose più belle e importanti da vedere, dove fare il bagno in estate e dove mangiare la foundue in inverno, leggi qui.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Fino a qualche anno fa di Ginevra se ne sentiva parlare poco, ma nell’ultimo periodo, anche grazie alla presenza e all’espansione di molte associazioni internazionali, questa capitale Svizzera è uscita dall’ombra e sta diventando sempre di più una città fresca, frizzante e multiculturale.
immagine-di-copertina
Musei, gallerie d’arte, ristoranti alla moda e negozi di design sono solo alcune delle tante attrazioni che mettono Ginevra al pari di altre grandi città europee e che la rendono una meta perfetta dove trascorre un fine settimana. Inoltre, grazie alle sue dimensioni compatte e ai mezzi pubblici molto efficienti è una città in cui è facile girare e orientarsi. Io vivo qui da più di un anno e ancora ne devo scoprire tutti i segreti, ma intanto vi lascio con quelli che io ritengo essere i 5 luoghi che non dovete assolutamente perdere durante un soggiorno a Ginevra.

cern

CERN – centro di fisica subnucleare

Se siete in città e avete voglia di concedervi una gita davvero unica e speciale il CERN è il posto che fa per voi. Per chi non lo sapesse, Ginevra è la città che ospita la sede del più grande centro di ricerca di fisica subnucleare esistente al mondo. Più di 100 m sotto terra, nella campana adiacente alla città, si trova l’acceleratore di particelle LHC (27 km di diametro) e tutti gli esperimenti in cui avviene lo scontro tra le particelle. Per motivi di sicurezza non è possibile visitare l’acceleratore ma i laboratori adiacenti e la struttura in superficie, si!. Per le scolaresche e i grandi gruppi i tempi di attesa possono essere anche molto lunghi (circa un anno) ma per i piccoli gruppi di 3-4 persone questi tempi si ridimensionano molto arrivando anche a meno di una settimana. In ogni modo, per chi non potesse prenotare una visita con molto anticipo è possibile visitare anche solo gli l’interessanti “Microcosmo” e “Globo della Scienza e dell’Innovazione”, due musei interattivi a ingresso gratuito in cui viene spiegato in modo semplice cos’è in effetti il CERN e in cosa consistono i suoi esperimenti principali.

meg

MEG, museo etnografico

Da qualche anno a questa parte il panorama museale ginevrino è stato notevolmente allargato e arricchito, e il museo che più di tutti ha tratto vantaggio da questa rivoluzione artistica è stato il MEG o Museo Etnografico di Ginevra.
Questo museo, che nel 2014 è stato completamente rinnovato, sorge nell’ex area industriale della città’ e oggi gode di una struttura moderna e quasi futuristica, con una struttura di cemento ricoperta da losanghe di alluminio che risplendono sotto il sole e rendono il museo perfettamente distinguibile tra i palazzi che lo circondano.
Dalle armature da samurai originali della metà del 1800 alle statue e maschere ritrovate nel centro America e risalenti all’epoca precolombiana, questo museo vi metterà difronte a reperti di straordinaria bellezza che provengono da cinque continenti e raccontano la storia di alcune delle culture più antiche e importanti del nostro pianeta.

giardino-botanico

Il Giardino botanico

Penso di trovare l’approvazione di tanti ginevrini nel dire che il giardino botanico è forse il luogo più affascinante della città. Rose dai colori sgargianti, sequoie secolari, alberi giapponesi ed erbe sconosciute ai più: questo grande giardino botanico ospita più di 6 milioni di differenti specie di esseri viventi. Al suo interno si possono trovare anche tre grandi serre all’interno delle quali sono stati ricreati i climi caldo umidi necessari per far crescere piante esotiche dai fiori coloratissimi e nelle quali si vive l’esperienza di trovarsi nel mezzo di una foresta tropicale con 35 gradi e 90% di umidità.
Questo giardino si trova ad appena quindici minuti a piedi dal centro di Ginevra, si sviluppa sulle rive del lago Lemano ed è aperto al pubblico tutti i giorni dell’anno. A mio parere grazie alla sua grande varietà di piante merita un visita in tutte le stagioni dell’anno.

cattedrale

Cattedrale di Saint-Pierre nella città vecchia

Il centro storico di Ginevra si trova arroccato su una collina nel cuore della città, un quartiere piccolo dalle tante viuzze che si intrecciano e all’interno del quale si annida la bellissima cattedrale di Saint-Pierre. Per via delle sue origini protestanti gli interni di questa chiesa si presentano spogli e privi di decorazioni ma nel corso degli anni sono stati aggiunti elementi di decoro molto interessanti come la coloratissima cappella dei Maccabei e la torre sud, sulla quale si può salire per ammirare una vista della città a 360°.

bains-de-paquis

Bains des Pâquis

Questi bagni sono letteralmente gli stabilimenti balneari pubblici della città’ di Ginevra. In estate, come se fossimo al mare, questo luogo ospita i bagnanti che vengono prende il sole, a fare il bagno nelle (limpide) acque del lago Lemano e a rinfrescarsi con le insalate greche e gli altri piatti estivi che offre la caffetteria. In Inverno invece sempre qui, gli amanti della fondue (considerata da molti una delle più buone in città) possono gustare questo piatto tipico della tradizione svizzera al ristornante coperto che da verso il lago e dove si più cenare ammirando le luci di Ginevra che brillano sull’acqua. In estate come in inverno questo luogo attira gli amanti del relax e diventa un luogo da vivere veramente in tutte le stagioni dell’anno.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Mini Guida di Malta per 48 ore low cost

Malta, cosa vedere in 3 giorni

Malta è stata per tanto tempo sottovalutata e solo recentemente è diventata una delle mete più cool, sia in estate che in inverno, ma...