Geox testa a Cherrapunjee le sue scarpe più estreme - Viaggi Low Cost

Geox testa a Cherrapunjee le sue scarpe più estreme

Geox testa a Cherrapunjee le sue scarpe più estreme

di , | Cosa Fare

Non credo di essere mai stata in un luogo così umido e piovoso, anche perché non sono mai stata in India. La sfida di Geox è stata quella di coinvolgere 4 persone comuni attraverso Facebook per far testare loro la nuova linea Amphibiox.

L’esperimento è stato realizzato assieme a queste quattro persone: Claudia la fotografa svizzera, Andrea la guida turistica di Venezia, David un avvocato spagnolo e Rob snowboarder inglese. Tutte quattro le persone hanno testato le scarpe per una settimana in India per valutare la resistenza delle calzature anche in condizioni climatiche estreme…non solo in città. A Cherrapunjee cadono mediamente 11.000 mm di pioggia all’anno…per dire! :D

A differenza delle tradizionali calzature waterproof, in cui la membrana è applicata alla fodera interna della scarpa, che avvolge il piede come un calzino, Geox applica la membrana direttamente al lato interno della tomaia: si tratta di una tecnica innovativa che garantisce un’impermeabilità e traspirabilità senza precedenti. Il video che testimonia questa bellissima avventura oltre alla resistenza delle scarpe mostra anche la bellezza dei luoghi, ricchi di tesori naturali come i ponti di radici risalenti a 500 anni fa, formati dalle radici viventi degli alberi attorcigliate le une con le altre. Godetevi il video! Io ho preso quello di Claudia, ma alla pagina Geox li trovate tutti ;)

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!