Cosa visitare in Louisiana: Baton Rouge - Viaggi Low Cost

Cosa visitare in Louisiana: Baton Rouge

Cosa visitare in Louisiana: Baton Rouge

di , | Cosa Fare

Situata lungo le sponde del fiume Mississipi, la capitale della Louisiana si rivela essere un mix di cultura, storia e paesaggio industriale. Passeggiando per le sue vie, costellate di abitazioni dai tipici balconi in ferro battuto, è facile immaginare la città qualche secolo fa, quando le sue strade erano attraversate solo da carrozze, quando truppe di soldati combattevano per la propria libertà o quando gli antichi indiani d’America compievano cerimonie propiziatorie sulle rive dei suoi piccoli laghi.

La prima cosa che si nota arrivando è la monumentale torre dello State Capitol, la sede della legislatura dello Stato. Visitabile internamente, colpisce sin da prima dell’ingresso, per la sua scalinata scolpita con i nomi dei 50 stati e le rispettive date di annessione (i più attenti noteranno che in realtà gli stati sono 48: Alaska e Hawaii mancano perché annessi dopo l’ultimazione dell’edificio). È anche possibile salire fino alla sommità per poter ammirare la città dall’alto dalla splendida terrazza panoramica che circonda l’edificio.

Poco distante dallo State Capitol sono visitabili un antico sito religioso indiano che si affaccia sui due laghi della città e alcuni siti dell’epoca della Civil War: l’Arsenal Museum, la riproduzione della campana che suonò il giorno dell’indipendenza nel lontano 1776, e le Pentagon Barraks, base militare che fu degli Spagnoli, Francesi, Inglesi e delle truppe confederate e Spanish Town, un quartiere dalle influenze spagnole caratterizzato da piccole case colorate.

Spostandosi poi verso il centro città ci si può fermare per una breve visita al Lousiana State Museum che con le sue esposizioni ripercorre la storia dello Stato sin da prima che nascesse. A poca distanza da quest’ultimo si trova la Old Governor Mansion, l’antica magione che ha ospitato i governatori dello Stato fino al 1961. Visitabile internamente è oggi sede di eventi e di splendidi ricevimenti di nozze. Ad un passo di distanza si trova quello che secondo me è il fiore all’occhiello della città: l’Old State Capitol, l’antica sede della legislatura, elegantemente costruita su di una collina che affaccia sul fiume, è un non comune esempio di magione del Sud in stile gotico. Non perdetevi la vista alle splendide stanze interne e assicuratevi di assistere alla rappresentazione che racconta del fantasma del castello: Sarah Morgan, che visse durante la guerra civile e ne scrisse in “A Confederate Girl’s diary”

Da non perdere: una passeggiata lungo le rive del Mississipi, la vista panoramica della città dallo State Capitol, la visita all’Old State Capitol.

© 2012 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mini guida

Mini guida di New York, seconda parte

Cosa vedere a New York in sette giorni e dieci giorni - seconda parte

Dopo aver girovagato per cinque giorni a New York, prima parte della guida, passiamo subito alla seconda parte con i giorni dal sesto al decimo....

Meteo

Stati Uniti d'America
C
% humidity
wind:
H • L