Bali, organizzazione di viaggio fai da te, dai voli agli hotel

Come organizzare un viaggio a Bali

Come organizzare un viaggio a Bali

Bali come organizzare un viaggio fai da te, i consigli pratici sui voli, gli alloggi, il fuso e le carte di credito, ma anche un aiuto pratico per definire la prima stesura dell'itinerario.

di , | Cosa Fare

O meglio, come io ho organizzato il mio primo viaggio a Bali.

Primissima cosa, ho comprato la mia fedele guida Lonely Planet, e l’ho divorata. Anche se vi devo svelare un segreto, alla fine non seguo praticamente mai i loro consigli per quanto riguarda dove dormire e dove mangiare. In pratica le compro solamente per decidere i miei itinerari e aver qualche informazione in più sui luoghi da visitare. Magari questa volta seguirò qualche consiglio sui locali e ristoranti, vi farò sapere!

bali

Seconda fase, ho cercato online i racconti di altri travel blogger che ci sono già stati. A mio avviso è sempre la cosa migliore da fare. Chi meglio di loro sa consigliare e dare i giusti suggerimenti? Ho scelto così infatti di soggiornare a Gili Meno e tenere come base Ubud, seguendo le loro preziose raccomandazioni.

Da qui in poi è cominciata la vera organizzazione pratica. Ho passato giorni interi a cercare varie opzioni di volo e scegliere quella che fosse la migliore per noi. Non ci sono, o perlomeno io non ho trovato, voli diretti Italia-Bali. Solitamente con una partenza dai principali aeroporti italiani (Milano, Roma o Venezia) si effettua uno scalo a Dubai o Abu Dhabi per poi volare alla volta di Jakarta, Bangkok o Singapore e ripartire poi per l’isola indonesiana da una di queste destinazioni. Noi partiremo dal Marco Polo, scalo ad Abu Dhabi destinazione Jakarta e poi con un volo low cost di AirAsia raggiungeremo Bali. I voli sono abbastanza lunghi ma non lunghissimi, nel senso che la prima tratta Italia – Abu Dhabi si aggira sulle 6 ore, segue un  piccolo scalo di altre 7 ore e il secondo collegamento per Jakarta dura 9 ore.

bali-spiagge

Per raggiungere Bali da Jakarta invece ci vogliono circa due ore di volo. Di per sé quindi non trascorreremo tantissime ore consecutive nei cieli, però Bali non è dietro l’angolo, considerate che la prima giornata sarà solo di viaggio. Esistono anche voli diretti Italia-Bangkok/Singapore senza scalo, ma solitamente sono abbastanza costosi, almeno per il periodo di alta stagione. Noi abbiamo prenotato il volo a Maggio per partire ad Agosto e sarò sincera, avessimo anticipato anche di poco avremmo risparmiato qualcosina, in ogni caso le tariffe si aggirano sui 700/800 euro a testa­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­­ a cui vanno aggiunti circa 80 euro per il volo AirAsia Jakarta – Bali, non male direi. Attenzione in fase di prenotazione che gli aeroporti di arrivo e partenza siano gli stessi! Sembrerà una banalità ma è facile sbagliarsi e arrivare in un aeroporto e dover ripartire da un altro.

bali-immersioni

La seconda fase che abbiamo intrapreso riguarda la scelta degli alloggi e di conseguenza la stesura di un primo itinerario di massima. Noi abbiamo scelto di passare i primi giorni ad Ubub e da lì muoverci giornalmente per delle escursioni, come consigliato dai più. Ci sposteremo poi qualche giorno a Gili Meno dove faremo delle gite per visitare anche le altre due isole Gili e infine torneremo a Bali, alloggiando nella zona di Seminyak per gli ultimi giorni prima di tornare in Italia. Ci sono innumerevoli opzioni di alloggio che vanno dalle guesthouse gestite da locali sino ai mega hotel e resort a 5 stelle. A voi la scelta, ma vi consiglio di prenotare abbastanza in anticipo per non rischiare di trovare opzioni limitate o prezzi alti, soprattutto per quanto riguarda il mese di Agosto.

Come ci sposteremo a Bali? Questo è un aspetto ancora in programmazione. Le opzioni sono varie: noleggiare un motorino, un auto oppure affidarsi ad un driver locale. Noi opteremo per un misto di tutte queste opzioni in base alla destinazione, se vicina e facile da raggiungere ci muoveremo autonomamente, se distante e più difficoltosa ci affideremo ad un driver locale (il costo si aggira sui 60 euro per la giornata). Nota: a Gili Meno non ci sono auto né mezzi, ci si sposta a piedi, in bicicletta o con delle piccole carrozze tipiche trainate da cavalli. Per raggiungere le Isole Gili invece prenderemo una fast boat con partenza da Padang Bai che in un’ora e mezza circa arriva alle isole.

Tanah Lot temple

Aspetti burocratici e pratici: un visto della durata di 30 giorni viene dato all’arrivo all’aeroporto di Denpasar al prezzo di 25 dollari ed è richiesto un passaporto con validità residua di almeno 6 mesi. Non ci sono vaccinazioni obbligatorie ma solamente consigliate, vi suggerisco di chiedere alla ASL locale cosa sia meglio per voi, in ogni caso portatevi litri e litri di antizanzare e prevenite portandovi una piccola farmacia personale! Bali ha un fuso orario di +8 rispetto a Greenwich, il clima invece è tropicale, caratterizzato da una stagione secca (Aprile-Ottobre) e una stagione delle piogge (Novembre-Marzo). Il mese migliore per recarvisi è Agosto poiché il più secco. Assicuratevi di avere con voi sempre dei contanti, soprattutto se andate alle isole Gili, dove dicono non ci siano bancomat, anche se le maggiori carte di credito sono accettate in quasi tutti i principali alberghi.

Bali è un’isola a prevalenza induista e musulmana, ovviamente il rispetto per il luogo che si visita e le sue tradizioni deve essere sempre al primo posto. Quindi abbigliamento adeguato, in particolar modo se andrete a visitare dei templi o luoghi sacri, copritevi rispettosamente braccia e gambe (molto spesso all’ingresso noleggiano dei sarong), non ponetevi mai al di sopra di sacerdoti o credenti in preghiera. L’abbigliamento consigliato prevede qualcosa per coprirsi la sera, scarpe comode o da trekking in caso voleste farne, scarpette da scoglio per evitare di tagliarvi sulla barriera corallina e le attrezzature da snorkeling (anche se le potrete facilmente noleggiare sul luogo). Le classiche precauzioni sanitarie invece riguardano lavarsi le mani, evitare bevande con ghiaccio e verdura cruda.

bali-indonesia-cosa-fare

Questo sarà il nostro viaggio, se ci siete già stati e avete altri consigli da aggiungere, saremo felici di leggerli o se via abbiamo messo curiosità e voglia di visitare Bali, state con noi, ne scriveremo ancora presto.

© 2016 - Riproduzione riservata