Catacombe dei Cappuccini a Palermo, perché le sconsiglio - Viaggi Low Cost

Catacombe dei Cappuccini a Palermo, perché le sconsiglio

Catacombe dei Cappuccini a Palermo, perché le sconsiglio

di , | Cosa Fare

Booking.com

cappuccini biglietti

Innanzitutto mi spiace ma non ho foto di questo posto, non si potevano fare foto nelle catacombe e sinceramente…non le avrei fatte. Avevo letto nella mia guida di Palermo di queste catacombe e siccome avevo “finito” di vedere tutto il centro storico di Palermo, ho pensato che fare un giretto fuori per vedere altre cose sarebbe stata una buona cosa.

Le catacombe erano tra le attività consigliate. Il prezzo di ingresso è di 3€. Nessun problema, paghiamo ed entriamo. Ci dicono che non è possibile fare foto, sì ok, capito. Iniziamo a scendere e troviamo solo cadaveri. La guida ci aveva avvertito che non era un posto felicissimo, del resto sono catacombe, sì…ma così no.

Un posto macabro e senza senso. Una galleria di scheletri ognuno dei quali vestito con i “vestiti originari”. Ma non solo, anche la sezione bambini. Tutti i cadaveri appesi alle pareti con nomi e cognomi, anno di nascita e di morte, insomma una cosa assurda e senza senso. Alla fine della visita, che abbiamo interrotto a metà, non c’era nemmeno una spiegazione, che so io una tradizione di questi corpi o del fatto che fossero messi così, niente, era tutto privo di senso.

Uscendo dalle catacombe ho visto entrare famiglie con bambini e mi sono chiesta, ma lo sanno cosa vanno a far vedere ai loro figli? Ecco perché ho scritto questo post, sconsiglio la visita ai bambini, alle famiglie ma anche agli adulti. Non trovo il senso nel vedere cadaveri appesi alle pareti e pagare pure per questo. Statene alla larga.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

commenti

beh scusa nelle catacombe cosa pensi di trovare??? se non ossa e morti?

luca

maggio 7, 2013 | Rispondi | report

    Hai ragione, ma se hai visto le catacombe romane sai che ci può essere della storia. Non solo ossa senza una ragione. Sinceramente dovresti vederle entrambe prima di dire :)

    federchicca

    maggio 7, 2013 | Rispondi | report

Ma cosa è la gara delle catacombe? A Palermo è ospitata una bambina imbalsamata e la ricetta del procedimentp è stata conservata, contesa e custodita con gelosia. Io lo trovo un posto davvero unico. Forse mancheranno le informazioni, ma sono sicuro che col il tuo smartphone avresti potuto cercarle e goderti meglio la visita. Certo, non come te la sei goduta a Roma..

Paolo

agosto 18, 2014 | Rispondi | report

    Ciao Paolo, non è la gara delle catacombe, ci mancherebbe!
    Ero molto informata prima di entrare, avevo una guida con me e la visita mi era stata spiegata e consigliata da un abitante del posto. Non mi è piaciuta e non sono rimasta soddisfatta, può capitare :)

    Federica Piersimoni

    agosto 18, 2014 | Rispondi | report

Immagino non sia un posto per tutti e soprattutto bisognerebbe dare un’occhiata ad internet per valutare l’entità e la gradazione “macabra” del luogo.Tuttavia,volevo farti una domanda:c’è una guida per le spiegazioni del come,perchè,ecc?Gradirei andarci a breve e gradirei una tua risposta a tal fine.
Grazie ^_^

Lory

novembre 25, 2014 | Rispondi | report

Le spiegazioni ci sono, anche una cartina che spiega come sono collocati i morti. Su YouTube c’è perfino un video , quindi immagini commentate. Prima di visitare certi luoghi abbiamo modo di farci un idea di come potrebbero essere e decidere se andarci o no. Con tutta la tecnologia che abbiamo é assurdo che si possa dire ancora ” Non lo sapevo” e lamentarci criticando dopo. Io se faccio un viaggio vedi i prima i luoghi che vorrei visitare e mi faccio un idea così da capire se potrebbero interessarmi e piacermi. Se ti fossi informata tra l’altro avresti anche saputo la storia delle catacombe.

Dalea

marzo 21, 2015 | Rispondi | report

    Ciao Ennia o Dalea, non sempre prima di un viaggio si organizza e si pianifica tutto quello che si vuole vedere. Le Catacombe mi sono state suggerite mentre ero già a Palermo e non mi sono potuta informare prima, non credo che tutti siano sempre super organizzati e credo che, a prescindere dalla tecnologia, si debbano dare spiegazioni in loco. Mia mamma come farebbe senza uno smartphone? Buona giornata.

Rispondi

Mini guida

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Palermo: cosa vedere in 3 giorni

Se Palermo si potesse descrivere in una sola parola, quella parola sarebbe “contrasto”. Contrasto tra vecchio e nuovo, tra antico splendore e...