Cartagena in Murcia, cosa vedere in un giorno in Spagna

Cartagena, cosa vedere in un giorno in Murcia

Cartagena, cosa vedere in un giorno in Murcia

Cosa vedere a Cartagena in un solo giorno, cosa visitare e dove mangiare in Murcia, per vedere la Spagna più autentica senza spendere una follia, i consigli nel post.

di , | Cosa Fare

Pensando alla Spagna viene in mente subito Madrid, Barcellona o Valencia? Se è così è proprio il
caso di leggere questo articolo, per andare alla scoperta di una città magica nel sud della penisola
iberica, che vi stupirà grazie alle molteplici attrazione che offre ai turisti.
Cartagena, città fortemente legata al mare grazie alla posizione strategica del suo porto affacciato sul mediterraneo, è stata conquistata ed abitata da molte culture che hanno lasciato reperti storici di prestigioso valore artistico ed architettonico.

cartagena-spagna

Questa città merita una visita almeno una volta nella vita: l’architettura modernista unita allo stile neoclassico di alcuni edifici, trascinano immediatamente il turista in un’atmosfera elegante e raffinata.

Durante il mio soggiorno a Murcia ho avuto la possibilità di visitare questa bellissima città e sono
felice di condividere ciò che ho ammirato con voi. Ho raggiunto la città in automobile e ho scoperto l’esistenza di un comodissimo ed economico parcheggio sotterraneo nelle vicinanze del porto, luogo suggestivo per iniziare la visita della città.

Raggiunto il porto, ho avuto il piacere di ammirare il lunghissimo viale di palme situato in parallelo alla suggestiva Muralla del Mar, una cinta muraria che fece costruire Carlo III per difendere la città. Ho proseguito il cammino trovandomi davanti a due meravigliose sculture: El Zulo, scultura alta 5 metri e pesante 2 tonnellate, realizzata in ricordo alle vittime di un attentato terrorista; Cola de Ballena anch’essa alta 5 metri, è una scultura larga 8 metri e pesa in totale 24 tonnellate (la parte visibile all’occhio corrisponde a 2 tonnellate mentre il resto è sott’acqua).

cartagena-anfiteatro

Il gioco di colori e il contrasto che si creano ammirando il blu del mare e i colori delle sculture è veramente fantastico. Passeggiando mi sono ritrovata, sbalordita, davanti al primo sottomarino della storia, costruito da Isaac Peral nel 1888; si trova all’interno del Museo Naval de Cartagena e si può ammirare benissimo anche dall’esterno come ho fatto io, data la parete in vetro. Cartagena è colma di parchi di palme altissime che mi hanno fatta sentire particolarmente piccina di statura.

Il centro storico accoglie il palazzo comunale, bellissimo edificio in stile modernista dal quale sono stata conquistata immediatamente grazie al colore bianco candido. È grandissimo e merita una visita guidata; al suo interno è infatti previsto, per chi volesse visitarlo, un percorso guidato in ogni sala dell’edificio accompagnato da una Hostess o da uno Stewart, i quali spiegano in maniera impeccabile ogni avvenimento storico della città e tutte le dinastie che hanno abitato Cartagena.

cartagena-mare

L’interno del comune è adornato con tappeti rossi ed eleganti scalinate bianche; i quadri abbelliscono le pareti. Il costo della visita guidata è veramente economico, ne sono rimasta entusiasta. Io, parlando lo spagnolo, non mi sono preoccupata di verificare se Hostess e Stewart parlassero italiano, però sicuramente parleranno l’inglese essendo Cartagena una città molto turistica. Proseguendo il cammino, sulla sinistra si raggiunge la cattedrale, la chiesa più antica della città: la la Catedral de Santa María La Vieja, che rappresenta il principale luogo di culto della città. Gioiello dell’architettura romana è l’anfiteatro del I secolo a.C. nella Plaza Condesa de Peralta, il quale attrae migliaia di turisti grazie alla bellezza dei reperti che si possono ammirareosservandolo.

Altra attrazione assolutamente meritevole è la Calle Mayor: si tratta della via più ricca di architettura modernista; non è una banale viuzza colma di negozi di souvenir, bensì
accoglie bar e ristoranti nei quali i turisti possono deliziare le economiche “tapas”, negozi di abbigliamento e sì, anche negozietti di souvenir a prezzi ottimi. Io mi sono comprata una bellissima cornice a forma di timone, bianca e blu, un originalissimo soprammobile. Questa via, che è la via principale della città, ospita addirittura hotel in stile modernista. Consiglio di proseguire il percorso
turistico nella Plaza del Ayuntamiento y de los Héroes de Cavite: raggiungendola si possono ammirare le teste di marmo (alte circa un metro) presenti nel giardino e due importanti monumenti, ovvero “Marinero de Reemplazo” e “Monumento a los Héroes de Cavite”, realizzato
in seguito alla guerra Spagna-USA del 1898. In questa piazza c’è anche il Museo dell’anfiteatro
romano. Affacciato alla piazza si trova l’edificio del “Gobierno militar” che ho ammirato solo
dall’esterno.

cartagena-porto

Ora di pranzo, finalmente! Vi state chiedendo dove sono andata? Avrò mangiato le tapas nella calle mayor? No amici, sono stata piacevolmente accompagnata ad un ristorante alla buona: El restaurante Techos Bajos ha l’aria antica, sembra un piccolo ristorantino per clienti abituali. Per raggiungerlo abbiamo percorso il viale lunghissimo corniciato dalle palme. Che meraviglia. C’è un
comodo parcheggio fuori dal ristorante per chi volesse raggiungerlo in macchina. Sono entrata per
degustarmi gli ottimi mejillones spagnoli (cozze) e deliziare il pesce e il dolce tipico della zona.

Visto che eravamo in quattro, abbiamo iniziato con un antipasto di mare a base di polpo, seppie e gamberetti, successivamente abbiamo ordinato quattro porzioni di fritto misto, nelle quali c’erano anche gustosissimi pesciolini freschissimi! Abbiamo ordinato le cozze e le vongole alla marinara accompagnate da una buonissima insalata di mare e per finire il dolce tipico arroz con leche ovvero riso con latte, dal nome suona un po’ strano a noi italiani ma vi assicuro che è veramente buonissimo! Merita un assaggio.

© 2016 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mappa

Mini guida

48 ore a Valencia, mini guida low cost

Valencia in 2 giorni: cosa visitare

Valencia è una delle città che più amo. Valencia non è grande quanto Madrid, non è festaiola come Barcellona, ma a suo modo ha tutto per...

Meteo

Spagna
C
% humidity
wind:
H • L