Cosa visitare a Cairns, nel Queensland in Australia, le escursioni da fare

Weekend lungo a Cairns, escursioni da fare

Weekend lungo a Cairns, escursioni da fare

Le escursioni da fare a Cairns, nel Queensland in Australia. Vedere le barriera corallina, fare snorkeling o visitare le cittadine costiere di Palm Cove e Port Douglas, partendo da Cairns.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Cairns è una delle maggiori città dello stato del Queensland, situate nella parte tropicale dell’Australia.

Che sia tropicale lo si nota subito dalla presenza abbondante di palme, dal verde brillante delle piante e dal paesaggio che ricorda un po’ quello delle Hawaii.

Avendo un clima tropicale, Cairns presenta 2 stagioni: quella dei Monsoni (dicembre-marzo)  e la stagione secca (da aprile in poi). Io ci sono stata proprio ad aprile, approfittando della Pasqua. Le temperature sono alte, ma non è mancata comunque qualche leggera pioggerellina.

Attività da fare a Cairns

Il motivo principale per visitare Cairns è accedere alla grande barriera corallina. A seconda dei gusti personali c’è l’imbarazzo della scelta sulle escursioni che vi porteranno alla barriera: traghetti che attraccano su piattaforme, catamari con uno o due stop in punti diversi, barche che si fermano su isole, escursioni di mezza giornata o tutto il giorno.

A seconda della popolarità del periodo scelto, consiglio di prenotare le escursioni in anticipo, perché a noi è capitato di trovarle quasi tutte piene e di doverci accontentare di quelle disponibili. Considerate la scelta anche in base alla vostra familiarità con il nuoto e gli sport acquatici. La piattaforma non è probabilmente la scelta più coraggiosa, ma permette un’esperienza più tranquilla e scelta tra varie attività, tra cui snorkeling, immersioni e anche sottomarini e barche con fondale di vetro per chi non ne vuole proprio sapere di entrare in acqua.

Tutta l’attrezzatura è generalmente fornita dal tour operator, che per un piccolo sovrapprezzo garantisce anche le mute integrali anti-medusa. Dato che le acque del Queensland potrebbero presentare I famosi box jellyfish, io non me lo sono fatto ripetere due volte e per la modica cifra di $5 ne ho noleggiata una! La muta integrale presenta anche il vantaggio di proteggere dai raggi solari senza dover utilizzare una crema solare, che contribuirebbe ad inquirare il delicato equilibrio della barriera corallina.

Altri posti da visitare da Cairns:

  • la cittadina di Kuranda, alla quale si può arrivare con una pittoresca locomotiva d’epoca per poi prendere la funivia che passa sulla foresta pluviale
  • le cittadine costiere di Palm Cove e Port Douglas, entrambe con spiagge e folta vegetazione
  • l’isola di Fitzroy, raggiungibile con 45 minuti di traghetto, con accesso alla barriera corallina.

Organizzare il viaggio a Cairns

Cairns è facilmente raggiungibile dale maggiori città australiane. Da Sydney ci vogliono circa tre ore con un volo diretto. Per tariffe low cost consiglio Jetstar o Tiger Air, prezzi in un periodo normale, non di altra stagione, sono intorno ai $300 a/r.

Per l’albergo, i prezzi di Cairns sono nettamente inferiori a quelli di Sydney e Melbourne! Per una camera o monolocale con servizi limitati mettete in conto circa $100-130 a notte. Ma considerando il numero di escursioni disponibili e il fatto che Cairns è piuttosto piccola e tutto si svolge nei dintorni, il prezzo complessivo della vacanza aumenta notevolmente! L’alternativa è noleggiare una macchina e visitare solo i posti che ci sembrano interessanti, ma per la barriera corallina bisogna comunque affidarsi ai tour organizzati.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata