Weekend a Bergamo alta, soggiorno romantico

Weekend a Bergamo, soggiorno romantico e di gusto

Weekend a Bergamo, soggiorno romantico e di gusto

Weekend a Bergamo Alta, consigli pratici per un soggiorno romantico in una delle città più belle della Lombardia, dove dormire e dove mangiare per un weekend di gusto.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Una sorpresa. Indubbiamente una sorpresa. Bergamo ci accoglie con tiepido sole e una leggera foschia all’orizzonte, pronta ad essere assaggiata per due giorni. La sistemazione per la notte è al B&B La Funicolare, carino, accogliente e a buon prezzo, a due passi dalla funicolare per la Città Alta.

bergamo-alta-vicoli

Il primo consiglio è di parcheggiare l’auto a Bergamo Bassa, nei parcheggi gratuiti che si trovano con un po’ di pazienza, e di spostarsi a piedi e in funicolare. Per agevolare il turista, esiste una carta con cui, al costo di 10€ per 24 ore e di 15€ per 48 ore, si può usufruire di tutti i mezzi pubblici e dell’entrata a molte attrazioni turistiche. Sistemata l’auto e muniti di Bergamo Card, si parte per scoprire questo piccolo borgo racchiuso fra possenti mura veneziane e costellato di spazi verdi.

Qualche informazione all’ufficio turistico e,curiosi come sempre, cominciamo la visita. Bergamo si rivela un gioiello fin dal primo approccio. La piazza centrale è ampia e ancora timida di prima mattina, la Torre si erge fiera e il Duomo, la Cappella Colleoni e la Basilica di Santa Maria Maggiore quasi si nascondono per poi manifestarsi nella loro magnificenza.

bergamo-funicolare
La visita agli interni di questi edifici religiosi non delude le aspettative. Il tour del raccolto centro storico prosegue con la visita al Museo storico dell’età veneta – il ‘500 interattivo, un percorso espositivo multimediale fra le stanze del Palazzo del Podestà,splendida dimora medievale che ospita anche il Campanone, su cui saliamo nel pomeriggio e da cui si gode di un panorama mozzafiato sulla pianura bergamasca e da cui si può sbirciare fra i giardini privati intramoenia.

Approfittando anche del bel tempo, entra nel nostro percorso l’Orto Botanico L.Rota, che domina dall’alto la città e la pianura, dirimpettaio del Castello di San Vigilio, meta interessante ma forse troppo inflazionata. L’Orto, seppur piccolo, è momento di relax e silenzio, lontano dal brusio delle vie affollatissime del centro. Ai piedi della funicolare per il Castello invece si trova la casa natale di Gaetano Donizzetti, breve visita gratuita molto piacevole.

bergamo-orto-botanico

Incuriositi dalla città bassa e dalle sue gallerie d’arte, ci perdiamo fra le vie in discesa e arriviamo al quartier generale dove si collocano l’Accademia Carrara e  la GAMEC: certezza indiscussa la prima, la seconda si rivela luogo d’arte e sperimentazione e la mostra “Aldo Rossi. La finestra del poeta. Opera grafica 1937-1997”  puro godimento per architetti,artisti ed appassionati.

La via principale del centro di Bergamo Alta pullula di gente e di piccole botteghe e negozi dove poter pranzare “al volo” con ottime pizze, panini e focacce. Assolutamente d’obbligo gustare una mini Polenta e Osei a fine pasto, delizioso dolce bergamasco : polenta dolce ricoperta da pasta di mandorle gialla decorata con cioccolata o marzapane. Potete trovarne davvero di buone alla Pasticceria dei Mille in Piazza Vecchia. Per una cena informale invece, l’Osteria della Birra è una buona scelta. Gestita da ragazzi disponibili, offre piatti tipici rivisitati a base di birra artigianale a buoni prezzi. Consigliata però la prenotazione.

bergamo-osteria-birra

Insomma, questa cittadina ci colpisce e ci strappa sorrisi inaspettati. Meta assolutamente sottovalutata che arricchisce il nostro zaino di ricordi e fotografie. Un’ottimo borgo in cui passare un piacevole weekend di cultura, arte, paesaggio e enogastronomia.

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata