Argentina, cinque posti da non perdere - Viaggi Low Cost

Argentina, cinque posti da non perdere

Argentina, cinque posti da non perdere

Cosa vedere in Argentina? Cinque posti da non perdere secondo la nostra autrice, cinque luoghi che ha visto e che può consigliarvi per un viaggio nel Sud America.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Il mio viaggio in Argentina non era uno di quei viaggi che avrei sempre voluto fare.
L’idea di andare infatti è nata un po’ per caso, un po’ perchè andavo insieme ad una autoctona e un po’ perchè i biglietti erano così economici che non potevo dire di no.

buenos-aires-la-boca

Come molti di quei viaggi nati per caso, è uno di quelli che più mi è piaciuto e l’Argentina una meta che ho di nuovo nella mia lista dei desideri. C’è così tanto da vedere che una sola volta non mi è affatto bastata!
Purtroppo infatti, per mancanza di tempo (avevo in tutto venti giorni) ho deciso di concentrarmi principalmente su Buenos Aires e la zona sud del paese, dove ho fatto molto trekking!
Eccovi quindi, la mia personale top five.

Image by © Jon Hicks/Corbis

Image by © Jon Hicks/Corbis

1. Buenos aires

La capital è una città sorprendente. Così grande e stimolante, non smette mai di sorprendere.
Dal bellissimo quartiere di Palermo alla Recoleta quartiere simbolo dello stile art noveau, dai tradizionali (e turistici) San Telmo e La Boca per finire a Puerto Madero, simbolo della Buenos Aires più moderna.
Andate a guardare uno spettacolo di tango, ascoltate la musicalità della loro lingua e perchè no, come è capitato a me, partecipate ad una manifestazione in Plaza de Mayo!

buenos-aires-dolci

Mescolatevi con i porteños che sono un mix esplosivo di italiani, spagnoli, tedeschi, polacchi, francesi.. e chi più ne ha più ne metta e cercate di mantenere il loro ritmo durante i lunghissimi (e frequentissimi) asados.

Andate in una profumatissima pasticerria e comprate las facturas o los alfajores, dolci meraviglie tipicamente argentine.

Stupitevi quando vi proporranno di mangiare piatti tipici come la bagna cauda, los ñoquis (eh si lo scrivono proprio così) o la fainà che è la nostra farinata ma che loro mangiano come se fosse una guarnizione alla pizza.

buenos-aires-fainà

Come molte città dell’America latina, ha fama di essere molto pericolosa. I miei amici argentini, mi avevano infatti terrorizzata, con racconti di scippi sanguinari e tassisti psicopatici. La verità è che sono andata in giro da sola e non ho avuto nessun problema, anche se è certo che bisogna avere tutti e due gli occhi sempre aperti e cercare di rispettare le regole basiche di un viaggiatore intelligente.

In realtà la mia peggiore esperienza l’ho avuta grazie alla mia ormai ex suocera, che mi accompagnò fino a dentro il bus per poter dire al conducente di tenermi d’occhio in quanto povera straniera indifesa. Morta dalla vergogna, mi nascosi in un angolino per poter guardare indisturbata la città dal finestrino.

perito-moreno

2. Perito Moreno

Arrivarci per me è stata tutta un’avventura. Perso il bus, ho deciso di fare autostop, per trovare alla fine una soluzione intermedia ed arrivare davanti a quella meraviglia che è il Perito Moreno.
Non avevo mai visto qualcosa di più imponente. Non potete perdervelo, è semplicemente bellissimo.

laguna-torre

3. Laguna Torre (El Chalten)

Un itinerario classico per gli amanti del trekking facile e che permette di ammirare da lontano ua delle montagne più mitiche della Patagonia: El Cerro Torre.

4. Fitz Roy (El Chalten)

Ha fama di essere una delle montagne più difficili da scalare, ma ci sono trekking per tutti livelli! Molto raccomandato con esperienza in tenda inclusa (ma che non vi venga in mente di uscire dalla tenda di notte). La cosa più pericolosa fu il tragitto da el Calafate al Chalten, con il conducente di mini bus più pazzo del mondo.

Ushuaia

5. Ushuaia

El fin del mundo. La luce, la sensazione di essere davvero dall’altra parte del mondo. Che altro dire?

Booking.com

© 2016 - Riproduzione riservata

Mini guida

Mini guida di New York, seconda parte

Cosa vedere a New York in sette giorni e dieci giorni - seconda parte

Dopo aver girovagato per cinque giorni a New York, prima parte della guida, passiamo subito alla seconda parte con i giorni dal sesto al decimo....