Alla scoperta del Mar Rosso: Marsa Alam - Viaggi Low Cost

Alla scoperta del Mar Rosso: Marsa Alam

Alla scoperta del Mar Rosso: Marsa Alam

di , | Cosa Fare

Booking.com

Marsa Alam è stato fino a pochi anni fa un piccolo villaggio di pescatori situato sulla costa ovest del Mar Rosso (Egitto) a 270 chilometri a sud di Hurghada e a 132 chilometri da Quseir. Negli ultimi anni, a seguito dell’apertura dell’aeroporto internazionale è cresciuto rapidamente fino a divenire una popolare destinazione turistica.

Abitata fino a poco tempo fa da non più di seimila persone che si occupavano di pesca e pastorizia, ma soprattutto erano in gran parte minatori che lavoravano nelle antiche miniere di marmo e fosfati che si trovano nella zona interna del deserto.

La popolazione locale di Marsa Alam ha origine da due diverse tribù beduine che hanno subito nel tempo l’influenza araba, ma l’odierna Marsa Alam ha perso tutti i suoi vecchi connotati e oggi è un susseguirsi di hotels che stanno piano piano invadendo tutta la costa.

I periodi migliori per visitare Marsa Alam sono da Giugno ad Agosto, il clima perfetto per chi vuole godersi le spiagge,ma attenti a non esagerare e a non esporvi al sole dalle 12.00 alle 16.00.
Se si preferisce un clima più mite, senza rinunciare al bel tempo, è consigliabile partire in primavera (tra Marzo e Maggio) o in autunno (da Settembre a Novembre).
Da Dicembre a Febbraio le temperature scendono, ma il sole resta. Quindi potrete tranquillamente abbronzarvi in spiaggia e godere dello splendido mare anche nei mesi invernali.

Molte sono le cose che  potrete vedere durante una vacanza a Marsa Alam, a parte le meraviglie sottomarine, si possono effettuare moltissime escursioni presso le antiche miniere.  Due insediamenti che consiglio sono il Wadi Miya, un accampamento dove vivevano i minatori e dove e il Wadi Zubara dove si trovano le rovine di un insediamento di epoca tolemaica. Poi ci sono i classici safari nel deserto e se avete voglia di partire all’alba e tornare alla sera, Luxor merita una visita

A Marsa Alam non ci sono ristoranti fuori dai villaggi e resort, dove la cucina è internazionale, a volte anche italiana. I migliori vi proporranno anche piatti tipici del Mar Rosso. Se ne avrete l’occasione, gustate una delle prelibatezze tipiche egiziane come fuul e ta’amiyya (polpette di purea di fave fritte), in genere servite in una shammy (pane simile alla pita), piatto comunemente conosciuto in Italia con il nome di felafel. Oppure ancora da assaggiare è lo shwarma, una versione del famoso doner kebap turco.

La vita notturna fuori dal villaggio a Marsa Alam è praticamente inesistente. Comunque non preoccupatevi perchè ogni sera, l’hotel o resort organizzerà feste tradizionali, serate di ballo,animazione. Insomma faranno di tutto per non farvi annoiare.

Utili consigli: quando decidete di fare shopping, attenti a ricordarvi sempre di contrattare per arrivare a un prezzo equo. Vi conviene offrire la metà di quello che vi chiedono per arrivare a pattuire un prezzo giusto sia per voi che per il venditore. Evitare il classico male del turista è quello di non bere acqua del rubinetto a meno che non sia stata bollita, filtrata o sterilizzata.

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi