Trento in una giornata: come muoversi e 5 luoghi da visitare

Un giorno a Trento: 5 tappe da non perdere

Un giorno a Trento: 5 tappe da non perdere

Passeggiate nel cuore della città, percorsi storici, luoghi simbolo. E per finire, una vista splendida dalla terrazza di Sardagna! Pronti a partire per Trento?

di , | Come Muoversi

Booking.com

Spesso si ambisce a ciò che è distante, senza apprezzare ciò che è vicino. E anche per i viaggi è frequentemente così. Che sia una gita fuori porta o un viaggio di due settimane, penso sempre a mete lontane, famose città d’arte a centinaia di chilometri da dove abito. Ma questa volta no, ho deciso di visitare bene la città di Trento, capoluogo di provincia del Trentino. L’ho vissuta durante gli anni dell’Università, ma mai visitata attentamente: ho scoperto solo recentemente quanto questa città abbia da offrire. Venite, scopriamola insieme dedicandole una giornata.

Come muoversi a Trento

Trento, capoluogo di provincia del Trentino, città universitaria, oggigiorno famosa per i mercatini di Natale, è un piccolo gioiello al quale dedicare almeno una giornata per la sua visita. Non essendo molto estesa la si può tranquillamente girare a piedi, inoltre il centro storico è chiuso al traffico.
La si può raggiungere tranquillamente in bus, in treno e in macchina. Le stazioni sono una a fianco all’altra e molto vicine al centro storico. Se optate per l’ultima soluzione, poco al di fuori del centro ci sono ampi parcheggi, a pagamento e non.

1. Piazza Duomo: cuore della città

Una volta arrivati, sicuramente la prima cosa da visitare è la splendida Piazza Duomo, cuore pulsante e storico di questa città. Al centro della piazza si erge la splendida Fontana del Nettuno con il vicino Palazzo Pretorio e la Torre Civica. A fianco si erge l’imponente Cattedrale di San Vigilio, che è anche il patrono della città. A far da cornice alla piazza ci sono le splendide facciate delle Case Cazuffi-Rella.

2. Piazza Fiera: la storia della città

Lasciamo la piazza principale per dirigerci verso un’altra: Piazza Fiera. Qui solitamente vengono organizzate diverse manifestazioni e fiere, quindi potrebbe essere un buon punto per prendersi una pausa e godersi un caffè per poi proseguire verso Piazza Cesare Battisti ed immergersi nella storia della città. Infatti, da quest’ultima piazza parte un breve percorso alla scoperta della città sotterranea Tridentum. Qui sono molto ben visibili i resti di una strada romana e i mosaici di una casa molto ben conservati.

3. Castello del Buonconsiglio: luogo simbolo

Ritorniamo in superficie e ci dirigiamo verso un altro luogo simbolo della città: il Castello del Buonconsiglio. Situato su un colle poco fuori le mura della città, fu la residenza dei Principi Vescovi di Trento, mentre adesso è sede di un museo.

4. La leggenda di Palazzo Galasso

Dopo aver trascorso un paio d’ore alla scoperta del Castello, riprendiamo la via verso il centro storico per ammirare il bello ed inquietante Palazzo Galasso, noto anche come Palazzo del Diavolo. Infatti la leggenda narra che fu proprio quest’ultimo a costruirlo personalmente, in un’unica notte.
Continuiamo fino a raggiungere la Chiesa di S. Maria Maggiore, che, con le sue volte affrescate, vi riempirà gli occhi di una bellezza indescrivibile.

5. Sardagna: una vista splendida

Che ne dite di finire la giornata con una splendida vista sulla città di Trento? Eccovi accontentati! La rapida funivia che collega Trento con il piccolo borgo di Sardagna fa proprio al caso nostro. In pochi minuti si raggiungono i 600 metri e una terrazza panoramica che vi farà godere di una splendida vista sulla città.

Buona visione!

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata