Polinesia francese: il periodo migliore per partire e tutti i consigli di viaggio

Polinesia: quando andare e come organizzarsi

Polinesia: quando andare e come organizzarsi

Sognate un viaggio in Polinesia? Leggete il post e scoprite il periodo migliore per partire e come organizzare il vostro soggiorno.

di , | Come Muoversi

Booking.com

Il mio viaggio in Polinesia è stato senza dubbio il più bello che io abbia mai fatto. Ho avuto la possibilità di realizzare un sogno e vedere un vero paradiso terrestre tra acque cristalline e vegetazione mozzafiato. Il momento migliore per andare in Polinesia è durante l’inverno australe, cioè la nostra estate. Questo è il periodo più secco (da giugno a ottobre) nel quale il tasso di umidità è molto basso.
La temperatura in questo periodo è più fresca e si aggira tra i 28/29° durante il giorno. Luglio è forse il mese perfetto per recarsi in Polinesia quando sono in corso i festeggiamenti dell’Heiva, che sono per Tahiti l’equivalente del carnevale brasiliano.

Come raggiungere la Polinesia Francese

La Polinesia francese è raggiungibile in aereo praticamente da tutto il mondo e dall’Italia si possono scegliere due tratte, una passa per gli USA, l’altra via Sydney e Nuova Zelanda. Tutti i voli internazionali atterrano all’aeroporto di Faa’a a Tahiti da dove poi partiranno i voli interni per le altre isole dell’arcipelago polinesiano. Per quanto riguarda i voli il mio consiglio è quello di prenotare con largo anticipo poiché è più facile trovare biglietti con prezzi più bassi. Ovviamente per voli internazionali e pass interni dovete preventivare almeno un minimo di 2500 euro per persona.

L’organizzazione del viaggio

Per alcuni organizzare un viaggio “fai da te” potrebbe risultare un’impresa ardua e difficile, soprattutto se parliamo di mete come la Polinesia. Ma non è così, ovviamente potete sempre fare affidamento ad un’agenzia e lasciarvi consigliare. Come prima cosa dovete scegliere l’isola o le isole dove vorreste soggiornare durante la vostra vacanza. Pensate che la Polinesia ne ha ben 118.

Una volta scelta l’isola o le isole dovrete pensare all’alloggio. A Tahiti, Moorea, Bora Bora e Rangiroa si trovano facilmente hotel 4 o 5 stelle, ma anche le guest house gestite direttamente dalle persone locali. In quest’ultime è possibile respirare a pieno la vita polinesiana.
Se preferite le isole meno battute, posso consigliarvi Maupiti e Tahaa/Raiatea oppure le isole Australi, che si stanno aprendo al turismo da poco tempo e sono ancora incontaminate.

Qualunque sia la vostra città di partenza il vostro volo giungerà all’aeroporto di Tahiti. Qui se avrete modo di fermarvi vi consiglio di fare un salto in centro a Papeete. Il mercato municipale al centro di Papeete è il cuore pulsante della città. L’isola di Tahiti è molto grande e Papeete è solo una piccola parte di essa quindi se avete tempo noleggiate un’auto e fatevi un bel giro.

Per spostarsi tra le isole della Polinesia francese si possono utilizzare l’aereo o i trasporti marittimi di ogni genere. Sull’isola di Tahiti si trovano autobus e taxi. Mentre sulle altre isole si possono trovare auto, scooter e biciclette a noleggio tutti mezzi ideali per esplorazione. Solo in alcune isole più remote gli spostamenti avvengono ancora grazie ad animali come i cavalli.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata