Gibilterra, come muoversi e cosa vedere in mezza giornata - Viaggi Low Cost

Gibilterra, come muoversi e cosa vedere in mezza giornata

Gibilterra, come muoversi e cosa vedere in mezza giornata

di , | Come Muoversi

Gibilterra è un posto talmente particolare che, per un visitatore che si trovasse da quelle parti, non si può certo non vederla, almeno mezza giornata. Tutto è dalla sua parte: mitologia, eventi storici, posizione geografica, natura (comprese ovviamente le celebri bertucce), situazione politica (come enclave britannica e parte effettiva del Regno Unito).

Se si è di passaggio e non ci si ferma per la notte, servono alcune accortezze per evitare di perdere inutilmente tempo prezioso, iniziando dalle considerazioni su parcheggio. I posteggi a Gibilterra sono pochi e difficili da trovare. Ce ne sono alcuni di discrete dimensioni appena passata la frontiera, però abbastanza cari. Se non avete problemi a fare due passi, la soluzione migliore è parcheggiare nell’ultima città spagnola, La Linea, appena prima della frontiera: in questo modo si risparmia sul parcheggio (e il sabato e domenica non si paga) e si evitano lunghe code al controllo doganale in uscita. Per arrivare in centro si tratta di una ventina di minuti a piedi o una decina in autobus, con l’ulteriore particolarità di dover attraversare trasversalmente la pista dell’aeroporto.

In centro si può percorrere la via pedonale Main Street, che tra negozi e cappelle (da non perdere la cappella reale, gratuita e molto piacevole) porta fino alla stazione di partenza della cabinovia che conduce alla rocca. Qui si hanno 3 scelte per arrivare fin su, dove vivono le celebri bertucce: a piedi, piuttosto impegnativo, almeno 3-4 ore per fare tutto il giro; con la cabinovia, certamente non economica ma rapida, circa 14€ a testa; con un tour guidato con pulmino, circa 30€, meno a contatto diretto con la natura (e le bertucce) ma completo di visita a tutti i diversi siti storico-naturalistico-archeologici della rocca. In qualsiasi caso, la salita vale il prezzo o la fatica, non fosse altro che per la straordinaria particolarità del luogo.

Informazione tecnica: se avete a riferimento le abitudini inglesi e quelle spagnole, orari compresi, tenete più a riferimento le seconde! Non sperate di trovare attività aperte alle 9 del mattino…

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore in Sicilia tra Trapani, San Vito Lo Capo e Erice

Weekend a Trapani? Ecco cosa visitare in due giorni

Una delle parti più belle della Sicilia è a mio avviso la parte di Trapani ed ecco come vi consiglio di passare 48 ore in Sicilia. I voli low cost...

Meteo

Gibilterra
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!