Euro Rail, come viaggiare in Europa in treno - Viaggi Low Cost

Euro Rail, come viaggiare in Europa in treno

Euro Rail, come viaggiare in Europa in treno

di , | Come Muoversi

Esplorare l’Europa in treno è una celebrata tradizione: ogni anno, migliaia di giovani (e non) partono alla scoperta del vecchio continente attraverso la sua ampia rete ferroviaria, ammirandone i paesaggi dal finestrino e preparandosi a scendere alle stazioni di città e villaggi situati ai quattro angoli del nostro continente.

Se pensate che il treno sia un modo lento e antiquato per spostarvi, sappiate che i nuovi treni ad alta velocità (fissata dall’UE a 200 km/h per le reti ferroviarie adattate allo scopo e 250 km/h per le nuove reti costruite appositamente per questi treni) hanno da tempo invaso l’Europa.Uno dei primi esempi è il TGV in Francia: dal 1981, la linea Sud-Est connette Parigi a Lione in meno di un’ora e mezza, rendendo così ancora più semplice spostarsi in treno da una parte all’altra dell’Europa.

Oggi, bastano 2 ore e 15 minuti per andare in treno da Londra a Parigi e meno di due ore da Londra a Bruxelles. In Italia, per non essere da meno, è stata introdotta la Freccia Rossa che, con 68 collegamenti giornalieri, collega Milano a Roma in tre ore. Chi non ha limiti di tempo e preferisce viaggi in treno in tutta tranquillità potrà scegliere un biglietto Interrail, un pass di tipo cumulativo che permette ai residenti dell’UE di viaggiare sulle reti ferroviarie nazionali dei paesi aderenti al programma in prima o seconda classe.

Le possibilità per il Pass InterRail sono due:
Globale, che permette di spostarsi in tutti e 30 i paesi, viaggiando in lungo e in largo per tutta Europa, dal Portogallo fino alla Turchia, dalla Grecia fino alla Norvegia. I prezzi, per i minori di 26 anni in 2a classe, partono da 169€ (per 5 giorni di spostamento su 10 di viaggio), ad un massimo di 409€ (biglietto che permette di muoversi con la massima libertà per un mese intero).

One Coutry Pass, da’ la possibilità di viaggiare in un paese solo tra i 30 con prezzi che spaziano da 34€ a 134€ e variano sia per la nazione scelta (le più economiche sono soprattutto quelle dell’Europa dell’Est, le più care ovviamente Francia, Germania e UK), anche in questo caso le tariffe sono diverse a seconda dei giorni di spostamento a disposizione su un massimo di un mese di viaggio. Purtroppo per i cittadini di un paese non c’è la possibilità di fare il biglietto One Country Pass per la propria nazione, quindi noi italiani non potremo fare un interrail in Italia.

Diversamente da com’era fino a qualche anno fa, non esistono più le Zone che comprendono più stati in un solo biglietto. Bisogna inoltre chiarire la differenza tra InterRail ed Eurail: il primo è per i cittadini europei, il secondo è per i residenti di paesi non europei.

Un’alternativa all’Interrail è Eurail, che permette di acquistare biglietti di diversa durata e per diversi paesi, per soddisfare tutte le esigenze del viaggiatore: dal Global pass (da 15 giorni a 3 mesi per 22 paesi), al One Country Pass (da 3 a 10 giorni, un paese). I prezzi variano a seconda della validità del biglietto e dell’età del passeggero. Per esempio, per il Global Pass, sono disponibili biglietti Youth, per viaggiatori dai 12 ai 25 anni, Adult dai 26 in su e Family, un’opzione che permette ad adulti e bambini di acquistare un biglietto cumulativo e di viaggiare persino in prima classe.

Se quest’anno pensate di restare in patria per le vacanze, vale la pena di dare un’occhiata al pass Eurail per l’Italia, disponibile per viaggi che vanno da 3 a 10 giorni. Occhio all’offerta: i prezzi acquistati online sono fino al 20% meno cari rispetto ai biglietti tradizionali e i bambini al di sotto dei 4 anni viaggiano gratis.

Qualche consiglio per i tragitti? Se sognate un viaggio alla ricerca delle migliori spiagge italiane ma non volete limitarvi a una sola Regione, perché non visitare la costa adriatica da nord a sud (o viceversa)? Dai lidi di Venezia alle spiagge e gli hotel Riccione, passando per le tranquille spiagge dell’Abruzzo poi giù fino alle coste della Puglia, ammirando il nostro bel paese dal finestrino e lasciando che il caro vecchio conduttore si preoccupi di portarci in vacanza.

© 2011 - Riproduzione riservata

commenti

…non sapevo dell'esistenza di Eurail ed ero rimasta ai biglietti interrail da cui era stata eliminata la (secondo me furbissima) divisione in zone!
** meraviglia. il mio amore/odio per il treno ora pende più verso l'amore XD!
grazie delle info fede!

Chiara

luglio 26, 2011 | Rispondi | report

Ciao Chiara, bè prego…e finalmente i commenti del blog vanno…evvai!

Federica

luglio 26, 2011 | Rispondi | report

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!