Come muoversi a Tel Aviv: sherut e macchina a nolo - Viaggi Low Cost

Come muoversi a Tel Aviv: sherut e macchina a nolo

Come muoversi a Tel Aviv: sherut e macchina a nolo

di , | Come Muoversi

Tel Aviv è una città dal traffico congestionato. Prendere a noleggio una macchina per spostarsi non sarebbe un’ottima idea per due motivi: il primo è che si rischia di restare imbottigliati nel traffico e il secondo è costituito dalla difficoltà di trovare parcheggio (pochi posti e, se non si ha il bollino di residenza in quella zona, anche a pagamento).

Tel Aviv non ha una rete metropolitana, ma vanta un buon trasporto di autobus. Il biglietto per una sola corsa costa 6 shekel (ossia 1 euro e 20 cent.), mentre quello giornaliero 14,5 shekel, quasi 3 euro. I biglietti si fanno direttamente sull’autobus.

Un’alternativa ai bus di linea, sono i  taxi collettivi (chiamati in ebraico sherut). Si tratta di pulmini da una quindicina di posti gestiti da compagnie private. Sono una specie di incrocio fra bus e taxi: seguono gli stessi percorsi degli autobus di linea, ma fanno fermate aggiuntive a richiesta. Di solito sono più veloci dei bus perchè se il mezzo è già pieno, non si ferma nemmeno alle stazioni stabilite, ma punta veloce verso capolinea.

Altra opportunità per muoversi liberamente per la città è il bike sharing. Si tratta di un servizio attivato all’incirca un annetto fa dalla municipalità di Tel Aviv,  che ha installato circa 1500 biciclette e predisposto una rete lunga 70 Km di piste ciclabili. Gli stalli delle biciclette sono disseminati nella città e i costi del servizio sono davvero contenuti:  5 shekel, l’equivante di un euro, per un’ora di utilizzo, 60 shekel per l’intera giornata. L’unica cosa che dovete avere per usufruire del servizio è una carta di credito e la voglia di pedalare!

© 2013 - Riproduzione riservata

ciao

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

riceverai una notifica via email non appena ti risponderemo

Mini guida

Kyoto, cosa fare in tre giorni

Kyoto, mini guida per 3 giorni in Giappone

Dopo aver visitato Kyoto in inverno ho pensato a quanto potrebbe essere incredibilmente meravigliosa in primavera. Kyoto mi è piaciuta da impazzire,...