Beauty case per pelli aride,secche e delicate - Viaggi Low Cost

Beauty case per pelli aride,secche e delicate

di , | Beauty

aride

Innanzitutto vi invito a visionare il post Beauty case guida generale, dove potete trovare dei consigli “di base” validi un po’ per tutte. In questo post invece mi soffermerò sull’indicare qualche prodotto o tipo di prodotto, metodi di applicazione e suggerimenti per chi ha una pelle con particolari problematiche quali ipersensibilità, secchezza, aridità, disidratazione, un tipo di pelle spesso soggetta ad arrossamenti. Troverete successivamente delle altre guide, per altri tipi di problemi.

Molto dipende dalla gravità della situazione. Riprendendo lo schema della guida generale, andiamo a vedere insieme come possiamo arricchirlo per la nostra problematica.

Crema idratante viso e contorno occhi per pelli ipersensibili:
pur avendo una pelle ipersensibile, non siete costrette a rinunciare alla comodità di una crema multiuso. Uno degli ingredienti più efficaci e delicati per le pelli sensibili è la calendula, ma anche i frutti rossi, la camomilla e gli zuccheri, potete trovare diverse creme in commercio con questo tipo di ingredienti e non sottovalutate quelle per bambini, in particolar modo c’è una crema della Bottega Verde che con un ottimo rapporto qualità/prezzo vi garantisce ingredienti naturali ed efficaci, ma anche la comodità del multiuso. Non è una crema specifica per il contorno occhi ma per viso e corpo dei bambini, tuttavia è talmente delicata che dubito fortemente che possa darvi problemi al contorno occhi.

Nel caso non la trovaste adeguata per gli occhi, potete comunque utilizzarla per il viso e per il corpo e portare con voi un campioncino di crema contorno occhi. Essendo estate non posso che consigliarvi qualcosa di delicato, idratante, ma anche molto fresco e di facile assorbimento: la crema gel contorno occhi all’aloe della Planters è l’ideale, anche per rilassare un contorno occhi arrossato e affaticato. Inoltre la Planters normalmente è generosa con i campioncini, basterà recarvi in una parafarmacia dove è venduta e chiedere esplicitamente dei campioncini di questa azienda, sono sicura che vi accontenteranno.
Importantissima la protezione solare, un minimo di 50. Potete mischiarla alla vostra crema idratante classica o applicarla prima, l’importante è che l’abbiate e che non sia di quelle troppo soffocanti che lasciano la patina bianca. Vi consiglio quella Equilibra ad un costo abbordabile.

Detergente per il viso
Il detergente in questione del vostro caso deve essere idratante e quando più nutriente possibile, per evitare che secchi la vostra pelle. Dite no quindi alla maggior parte dei detergenti da supermercato ahimè, poiché sono quasi tutti specifici per pelli miste-grasse e sarebbero troppo aggressivi per voi. Tra quelli più economici vi consiglio la Nuvola Struccante della Neve Cosmetics, usata solo a mo’ di detergente perché come struccante non è un granchè, e la mousse per pelli sensibili di Deborah. Più costoso è il detergente della Carita Paris, tuttavia è anche più facile reperirne dei campioncini chiedendo ai rivenditori di darvene un paio per provarli, normalmente sono molto gentili. Non dovete necessariamente rinunciare a prodotti molto lavanti, dovete semplicemente evitare qualcosa che vi aggredisca, ma ricordate che è sempre importante disintossicare la pelle.

Scrub
In questo caso si tratta necessariamente di scrub e maschera insieme. Pur avendo una pelle arida e sensibile non dovete necessariamente evitare di fare lo scrub per paura di aggredirla, basta usare gli ingredienti giusti. Tra quelli più economici vi consiglio il Peeling leggero di Nivea all’estratto di pesca in quando contiene tra i primi ingredienti il burro di karitè. Sul viso inumidito, massaggiate delicatamente il prodotto per due minuti, e poi lasciate lo stesso sul viso per circa 5 minuti, anche di più se avete tempo, in modo che dopo aver eliminato le cellule morte, la pelle possa nutrirsi e lenirsi. Chiaramente anche in questo caso potete farvelo da voi, unendo le bustine di miele che trovate qua e là tra bar e alberghi con della farina (al posto dello zucchero, che consiglio per tutte le altre pelli). La farina può essere di qualunque tipo ma vi consiglio caldamente quella di riso. Portatene un po’ con voi in una jarrettina, basterà un cucchiaio, e non avrete neanche problemi con i liquidi del bagaglio a mano. Stesso procedimento, scrubbate e poi lasciate il composto in posa. Fatelo la sera prima di andare a dormire.

Tonico
Questo è il prodotto di cui potete fare più a meno in vacanza, ma può essere utile in caso di lunghi viaggi stressanti. Si tratta però anche del prodotto più facile da farci da sole. Basterà portare ad ebollizione della camomilla, da sempre molto calmante, far raffreddare il tutto e inserirlo in un contenitore spray vuoto, non deve essere molto concentrato. Vi consiglio un contenitore spray perché è più comodo semplicemente spruzzare il prodotto sul viso e lasciarlo asciugare. Normalmente è il caso di intingere un batuffolo di cotone e passarlo sul viso, ma in vacanza per fare prima possiamo farne un po’ più a meno.

Prodotto d’emergenza:
ovvero quel prodotto a cui affidarvi quando siete proprio in condizioni disperate e tutta la cura e la costanza del mondo non serve a niente senza un trattamento d’urto. In questo caso, sempre considerando che siamo in vacanza e che la praticità è d’obbligo, vi consiglio il concentrato s.o.s. della linea multifunzione della Pupa, potete usarlo per il viso, per il corpo, come impacco, come crema. Potete aggiungerne un po’ ai vostri abituali prodotti per renderli più idratanti. Potete usarlo per lo scrub di cui vi ho parlato prima mischiandolo a qualcosa di esfoliante. Ricordate che si tratta però di un prodotto molto concentrato, ne basta pochissimo, e se non avete grossi problemi di secchezza potrebbe anche essere troppo. Se avete grossi problemi di spazio, portate con voi invece una maschera singola, di quelle in bustina, se ne trovano di economicissime e occupano pochissimo spazio, inoltre una volta usata potete tranquillamente buttare via la confezione.

Vi raccomando di tenere sempre presente anche gli altri post dedicati alla cura della pelle e dei capelli anche in viaggio, per completare il vostro beauty case da viaggio personalizzato al meglio: l’importante è che sia efficace ma anche pratico.

© 2013 - Riproduzione riservata

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!