Elisa Chisana Hoshi, blogger di viaggio
Elisa Chisana Hoshi

Elisa Chisana Hoshi

Conosciamo insieme Elisa Chisana Hoshi, chi è, cosa fa e soprattutto perché è diventata un'autrice di Viaggi Low Cost. Una travel blogger che lavora in giro per il mondo, cambiando base e città, ma sempre innamorata del viaggio e curiosa di conoscere angoli nascosti del mondo spendendo il meno possibile. Ecco la sua intervista per il blog di viaggi.

di , |

Chi è Elisa Chisana Hoshi?

Da piccola, volevo fare la piratessa. Sfogliavo libri di avventure e m’immaginavo a capo di un galeone, cappello e stivaloni alla Jack Sparrow, navigando per i sette mari alla ricerca di tesori e isole sperdute. Diceva Lao Tzu che un viaggio di mille miglia comincia sempre con un solo passo: dopo la Laurea a pieni voti e il Master in traduzione, quel passo l’ho fatto davvero!

Realizzando il mio grande sogno, ho lasciato tutto e sono partita all’avventura. Per due anni ha viaggiato e lavorato in giro per l’Oceania, tra l’Australia e la Tasmania, tra grandi parchi naturali nel Northern Territory, spettacolari barriere coralline nel Queensland e deserti color ocra nel cuore dell’Outback. Proprio in Australia ho trovato il grande amore, che da allora vive e viaggia con me, ho cambiato mille lavori e aperto il mio primo blog.

Nel frattempo, mentre gettavo le basi della mia futura carriera di traduttrice e copywriter freelance, ho insegnato inglese in Giappone, dove ho imparato a cucinare i ramen e a usare bene le bacchette. Innamorata dell’Oriente, mi sono trasferita prima a Istanbul, dove ho vissuto per un anno e mezzo, e poi a Ho Chi Minh City, in Vietnam.

elisa-malta
Adoro il mare, i colori del tramonto e i lati meno conosciuti delle città. Ora sono tornata in Europa e come freelance mi divido tra Parigi e Malta, in attesa di ripartire verso l’Asia. Scrivo per diversi blog e testate di viaggi: fotografo, leggo e traduco per lavoro, e continuo ad avere mille grilli per la testa, e tanta voglia di viaggiare. Perché ne vale la pena, e perché i sogni bisogna sempre cercare di realizzarli, non importa quante energie si debbano impiegare per farlo.

Qual è il viaggio più low cost che hai fatto?

La vacanza più low cost in assoluto è stata alle isole del Dodecaneso in Grecia, qualche anno fa. Sono atterrata a Kos a metà settembre, con un volo super scontatissimo acquistato diversi mesi prima, senza aver prenotato né l’accommodation né il resto del viaggio. Ho dormito in una delle guesthouse dell’isola, gestita da una famiglia molto simpatica, e abbiamo stretto subito amicizia! Mi hanno presentato i loro amici pescatori, e sulla loro goletta abbiamo proseguito il viaggio verso le altre isolette greche: Kalymons, Patmos, Lipsi, Halki, e infine Kastelorizo. Un viaggio molto on the road, anzi… on the sea! Con una guida d’eccezione: i pescatori. Certe mangiate di aragoste appena pescate… Fantastico e davvero low cost.

elisa

Cosa significa per te low cost in viaggio?

Guardare all’essenziale, ma senza farsi mancare nulla: niente spese superflue, niente fronzoli per i voli e i mezzi di trasporto, e una buona organizzazione di base. Soprattutto: mangiare e dormire local. Provare la cucina, i costumi e i prodotti locali, oltre a essere un grande piacere, è sempre un ottimo modo per spendere meno, e meglio. Per quando riguarda le attività, i siti d’interesse e le cose da fare in loco, è bene documentarsi un po’ prima: l’idea è quella di evitare le classiche “trappole turistiche”, che oltre a essere poco interessanti, hanno la caratteristica di lasciarci spesso con un buco nel portafogli.

Una meta che ti è rimasta nel cuore e perché?

La Tasmania, l’isoletta al largo dell’Australia. Doveva essere un breve stop, e invece ho trovato lavoro e ci sono rimasta per diversi mesi. Con un inverno mite, un’aria purissima, una natura rigogliosa e uno stile di vita rilassato, me ne sono letteralmente innamorata. Da Mount Wellington, si gode di una vista indimenticabile sulla baia di Hobart e sull’Oceano. Wineglass bay, nel Freycinet Nation Parc, rimane uno dei posti più belli che ho mai visto: chilometri di sabbia bianchissima e incontaminata, cielo terso e foreste di eucalipti che scendono fino alla spiaggia. Una meraviglia! Non vedo l’ora di tornarci.

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!